FORTNITE, a soli 16 anni si porta a casa 3 milioni di dollari

Fortnite
   

Fortnite, conosciamo il campione del mondo in solitaria del famoso gioco.  Non sono mancate le polemiche

Senza mai aggiudicarsi una delle sei sfide disputate, il giovanissimo Bugha vince il primo torneo mondiale di Fortnite e porta a casa 3 milioni di dollari

29 Luglio 2019 – Si chiama Kyle Giersdorf, ma online si fa chiamare “Bugha“, viene dalla Pennsylvania e ieri ha guadagnato 3 milioni di dollari. A 16 anni. Bugha è il primo campione del mondo del torneo di Fortnite in solitaria. La finale per coppie è stata vinta sabato da “Nyhrox” e “aqua“, che si sono portati a casa 1,5 milioni a testa.

Una zia definisce Kyle un vero professionista e, visto quanto ha vinto ieri all’Arthur Ashe Stadium, verrebbe proprio da crederci. Ma visto che di eSport stiamo parlando è bene precisare che Bugha non è il numero 1 al mondo: nel ranking globale è solo decimo, in quello USA è secondo dopo UNiVeRsE (Saahil Arora). Ma con 59 punti in totale, Bugha ha stracciato il secondo classificato del torneo, cioè il 24enne Harrison Chang, detto “Psalm“, che con 33 punti piange con un occhio solo perché porta a casa 1,8 milioni di dollari di premio. A chiudere il podio c’è “EpikWhale“, che si porta a casa 1,2 milioni di dollari ma ha di che recriminare (o rosicare, a voi la scelta lessicale): ha chiuso con 32 punti. Un punto in meno che vale ben 600 mila dollari in meno.

Vincere non è tutto

Come si dice, il cavallo buono si vede sulla lunga distanza: in un match Bugha è stato eliminato quasi immediatamente, ma la somma dei suoi posizionamenti gli ha permesso di accumulare punti nel corso di altri quattro match. Infine, molte eliminazioni durante cinque delle sei partite totali hanno giocato a suo favore. Ma, in fin dei conti, Bugha ha vinto il torneo senza vincere nessuna partita.

Fortnite World Cup: un torneo da 100 milioni

Epic Games, software house che ha sviluppato Fortnite, ha speso ben 100 milioni di dollari per organizzare il torneo al quale, nella prima fase di qualifiche online, hanno partecipato quasi 40 milioni di giocatori da tutto il mondo. Tra loro, solo 100 sono riusciti a qualificarsi per le fasi finali del torneo, quelle che si sono svolte a New York. Epic Games ha elargito 30 milioni di dollari in premi ai vari classificati, con una cifra minima pari a 50mila dollari.

Premi e polemiche

Vista l’età media dei giocatori (Kyle “Bugha” Giersdorf deve ancora finire la scuola) sono in molti a chiedersi quanto sia etico permettere a dei minorenni di portarsi a casa milioni di dollari. Dubbi rinforzati dalla recente notizia dell’abbandono temporaneo a Fortnite da parte di Ninja: il famosissimo streamer (che a giugno ha mancato la qualificazione alle fasi finali del torneo) sembrerebbe avere gravi problemi all’occhio destro. Quanto tali problemi siano legati allo stare decine di ore a settimana davanti allo schermo, però, non è dato saperlo.

Fonte: Libero.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook