Bimba di 9 mesi ingerisce hashish: in ospedale le trovano tracce di cocaina nel sangue

   

Bimba di 9 mesi ingerisce hashish: in ospedale le trovano anche tracce di cocaina nel sangue

È successo in provincia di Prato, in Toscana. Una bimba di 9 mesi è stata ricoverata all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze in seguito all’ingerimento di una sostanza stupefacente, l’hashish. Inoltre, i medici che l’hanno presa in cura hanno trovato nel sangue della piccola anche tracce di cocaina.

Stando a quanto riportato dal sito unionesarda.it, i genitori avevano portato la bimba al pronto soccorso dell’ospedale di Prato perchè presentava dei malori. I dottori presenti, svolti degli esami e presa coscienza della gravità della situazione, hanno subito optato per il trasferimento della bambina al Meyer. In base ad una prima ricostruzione, entrambi i genitori della bambina avrebbero gravi problemi di dipendenza dalle droghe. Le tracce di cocaina trovate nel sangue della bambina sarebbero riconducibili ad una trasmissione per allattamento.

La coppia aveva dato una versione diversa dell’accaduto.

I genitori della piccola, infatti, avevano raccontato che si trovavano all’interno di un parco dove la bimba aveva accidentalmente ingerito qualcosa. Gli inquirenti chiamati ad indagare sul caso sospettano, invece, che l’incidente non sia avvenuto in luogo esterno ma proprio nell’abitazione dei due.

Fortunatamente, le condizioni della bimba sono buone ma per precauzione viene tenuta lo stesso in osservazione al Meyer di Firenze.

Nel frattempo, la Procura ha iscritto i due genitori nel registro degli indagati per lesioni colpose e detenzione di sostanze stupefacenti.

POTREBBE INTERESSARTI:

Trovato morto lo chef Andrea Zamperoni

CRISI DI GOVERNO – Mattarella: “martedì nuove consultazioni” – VIDEO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook