Franco Maccarelli, il genio del “pezzotto tv”: l’indagine della Guardia di Finanza, uomo da 6,5 milioni di euro. Cosa rischia chi lo usa?

   

Proseguono le indagini sulla pirateria televisiva in Italia, la Guardia della Finanza ha effettuato un blitz lo scorso 18 settembre che aveva portato alla chiusura di diversi canali illegali. Il soprannominato “pezzotto” permette (il tempo presente è d’obbligo visto che l’operazione delle forze dell’ordine non ha fermato i furbetti capaci di aggirare il sistema) di vedere in maniera illegale eventi sportivi di ogni genere e altri show di vario tipo.

La Guardia della Finanza ha indicato Franco Maccarelli come l’uomo faro del sistema: si tratterebbe, come riporta il quotidiano Il Mattino, di un genio degli affari e dell’informatica che è finito al centro di un’indagine condotta dalla Procura di Napoli ma che sarebbe anche nelle mire della camorra. I movimenti bancari del Maccarelli sono stati studiati dalla Finanza che parla di movimentazioni di addirittura 6,5 milioni di euro.


COSA RISCHIA CHI HA IL PEZZOTTO? TUTTE LE PENE E LE MULTE

LE PRIME INDAGINI SUL PEZZOTTO E LA TV PIRATA

Loading…
Loading…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Gianfranco Carozza

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook