Tradotta parte generale codice cinese

(ANSA) – MACERATA, 17 GEN – Una docente dell’Università di Macerata, Federica Monti, ha pubblicato il volume edito da Cedam “Parte Generale del Codice Civile della Repubblica Popolare Cinese”, unica traduzione italiana di quello che rappresenta il primo passo ufficiale della Cina verso l’adozione di un Codice Civile. Alla stesura hanno partecipato come revisori Luca Vantaggiato, sinologo e docente Unimc, e Fabrizio Panza, associato di diritto privato dell’Università di Bari Aldo Moro.
    Già in vigore in Cina dalla fine del 2017, la Parte Generale del Codice Civile della Repubblica Popolare Cinese è un traguardo fondamentale nel processo di modernizzazione del sistema giuridico. “Con l’approvazione della Parte Speciale, attesa per la primavera del 2020 – spiega Unimc – si completerà la codificazione del Paese, prima potenza economica mondiale.
    Federica Monti insegna Diritto Commerciale, Chinese Commercial Law e International Trade & Wto Rules nel corso di laurea magistrale in lingua inglese Global Politics & International Relations.
   

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook