L’Iran vieta San Valentino

(ANSA) – TEHERAN, 14 FEB – L’Iran ha vietato i festeggiamenti per San Valentino tacciandoli di “invasione culturale” e avvertendo che i negozi che metteranno in vendita gadget relativi alla festa degli innamorati rischiano la chiusura da uno a sei mesi. Lo riferiscono i media iraniani. L’agenzia Isna cita inoltre la procura di Qom secondo cui coloro che vendono o pubblicizzano i simboli “anti culturali” di San Valentino, che sono “contro la cultura islamico-iraniana” subiranno delle serie conseguenze. L’organizzazione di categoria che rappresenta le mercerie ha diffuso fra i negozianti il divieto di vendere palloncini a tema dopo l’ordine disposto dalla polizia. Sebbene i festeggiamenti per San Valentino siano considerati un crimine dalle autorità iraniane, la ricorrenza è comunque diventata popolare fra gli iraniani negli ultimi due decenni: è usanza acquistare palloncini a forma di cuore e regali, orsacchiotti e cioccolatini per i propri cari oltre allo scambio di messaggi.
   

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook