Renzi: ”Il calcio deve ripartire, i giocatori possono essere seguiti con attenzione”

RENZI FAVOREVOLE ALLA RIPARTENZA DEL CALCIO

“Abbiamo combattuto per farlo ripartire, bisogna far ripartire il campionato. Non è che lo dico perché mi piace vedere il calcio, anche, ma è uno sport che dà il 72% di incassi a tutto il resto del mondo sportivo. Quindi è una cosa che deve assolutamente ripartire”.Queste le parole, nel corso di un’intervista a Rtv38, di  Matteo Renzi che poi prosegue:“La mia opinione è che si faccia come in Bundesliga: se un giocatore è contagiato, prende e va in quarantena lui, non è che va in quarantena tutta la squadra – ha aggiunto il leader di Italia viva come riporta Sport Mediaset – Quando un deputato è contagiato, non è che va in quarantena tutto il Parlamento. Quando una cassiera è contagiata, non è che si chiude tutto il supermercato. Allo stesso modo nel calcio vi devono essere le regole della Bundesliga.
Tecnicamente spiegano quelli della Bundesliga che tu su 90 minuti hai una vicinanza al potenziale contagiato che non è di un quarto d’ora, anche se tu gli stai aggrappato, a meno che tu non sia Gentile con Zico e Maradona ai Mondiali del 1982.Bisogna ripartire. Gli atleti sono seguiti ed hanno tutte le caratteristiche per ripartire, c’è un elemento di interesse di Sport e di passione, non ci sono i danni al calcio che ci sono in altri settori.
I giocatori di calcio non sono degli ottuagenari che hanno altre patologie, possono essere seguiti con grande attenzione, Io credo che il calcio possa ripartire. Poi se non riparte adesso, non riparte neanche ad ottobre perché il virus potrebbe esserci lo stesso. Che si fa? Ci si riblocca? Ad un certo punto bisogna ripartire”. Conclude Renzi.
loading...

About Vincenzo Vitiello

Giornalista

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.