Calcio, Arthur è ufficialmente della Juventus: 72 milioni di euro più 10 di bonus. Pjanic al Barcellona, rinnovano Chiellini e Buffon

Era solo questione di tempo e dopo le visite mediche sostenute domenica, oggi l’ufficialità del passaggio di Arthur alla Juventus. A comunicarlo è stato lo stesso Barcellona attraversa un comunicato ufficiale, specificando le cifre dell’accordo: 72 milioni per il cartellino del classe ’96 più 10 milioni di bonus in base al rendimento del giocatore brasiliano. Arthur ha firmato un contratto fino al 2025 con un ingaggio da 5 milioni a salire, il che significa che alla quinta stagione guadagnerà circa 7 milioni per l’intera annata.

Loading…
Loading…

I 72 milioni verranno messi dal Barcellona a bilancio per la cessione del giocatore, anche se la Vecchia Signora farà valere come contropartita tecnica Miralem Pjanic che ha sostenuto le visite mediche al J-Medical, sempre ieri, sotto osservazione dello staff medico del club catalano. Il Barça ha voluto precisare che Arthur sarà tra le fila blaugrana fino alla fine di tutte le competizioni della stagione 2019-2020, includendo quindi anche la Champions League, smentendo alcune voci secondo cui il futuro in bianconero avrebbe potuto essere in qualche modo anticipato…

Altra novità importante in casa Juve, riguarda i rinnovi di due grandi campioni che con la maglia bianconera hanno fatto la storia: Gianluigi Buffon. Giorgio Chiellini continueranno la loro avventura per un altro anno. Ad annunciarlo è una nota stampa della società: “Ci sono giocatori che non hanno bisogno di presentazioni. Campioni la cui storia parla da sola, e il cui legame con la maglia che indossano è indissolubile. Esempi in campo e in spogliatoio, leader, trascinatori, portatori del DNA bianconero, che vestono come una seconda pelle. Gianluigi Buffon. Giorgio Chiellini. Capitani, bandiere“.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse