Charles Leclerc, GP Austria 2020 F1: “Al 99% faremo più fatica del 2019. Avremo una macchina molto diversa in Ungheria”

Charles Leclerc è uno degli uomini più attesi della stagione 2020. Il giovane monegasco è stato a tutti gli effetti promosso al ruolo di uomo di punta della Ferrari, di cui sarà la punta di diamante. Dunque la nuova stagione rappresenterà un autentico esame di maturità per il ventiduenne del Principato, vincitore dei Gran Premi di Belgio e Italia dello scorso anno. La speranza di tutti i ferraristi è che la SF1000 si riveli all’altezza delle rivali più pericolose, in maniera tale che Leclerc possa lanciare l’assalto al tanto agognato titolo mondiale. Ma la “Rossa” saprà lottare per i traguardi più prestigiosi? Al riguardo, è interessante vedere quali sono state le dichiarazioni del monegasco durante la conferenza stampa ufficiale del GP d’Austria.

“È fantastico tornare, nel frattempo sono stato impegnato a livello virtuale, però tornare a gareggiare per davvero è una sensazione fantastica. È sicuramente un po’ diverso senza avere tifosi e con queste nuove procedure di sicurezza nel paddock, però sono felicissimo di tornare in macchina domani.”

Loading…
Loading…

Però la grande incognita è il livello di competitività della Ferrari. Leclerc non si nasconde dietro un dito e afferma che “dopo i test abbiamo capito di non essere al livello a cui avremmo voluto trovarci, soprattutto per quanto riguarda il passo in qualifica. Poi c’è stato il lockdown e una volta riaperto lo stabilimento ci siamo messi ad analizzare tutti i dati a disposizione in tempi ristretti. Abbiamo fatto un passo indietro per analizzare il problema iniziale, per capire la fonte di tutte le nostre difficoltà. Quindi abbiamo cercato una strada differente per Budapest, dove avremo una macchina molto diverso. Purtroppo il tempo non è stato sufficiente per portare gli aggiornamenti già qui in Austria”.


Dunque è evidente come la Ferrari si aspetta di partire in ritardo rispetto alle avversarie dirette. Anche sotto questo punto di vista il monegasco professa onestà: “Penso che sarà una stagione molto impegnativa per noi, non sarà semplice. Abbiamo ancora tanti punti interrogativi e siamo sicuri al 99% che faticheremo di più rispetto allo scorso anno”.

Infine è arrivata l’immancabile domanda in merito al rapporto con Sebastian Vettel, destinato a lasciare il Cavallino Rampante. Charles non pensa che l’addio annunciato influirà sull’andamento della stagione: “Non penso che cambierà rispetto allo scorso anno, quando abbiamo lottato. Però a volte dovremo cercare di giocare di squadra, guidare e lavorare come una squadra, perché questo potrà portarci benefici anche come piloti”.

Leclerc ha poi speso belle parole per il tedesco, affermando che “mi mancheranno la sua velocità e la sua esperienza. Ho imparato tantissimo da Seb come compagno di squadra e continuerò a imparare da lui sino a fine stagione. Mi mancherà come pilota e come persona, perché mi è piaciuto tanto condividere il tempo con lui. In pista abbiamo avuto diverse battaglie e a volte non sono finite come avremmo voluto, però c’è sempre stato rispetto reciproco fuori dalla pista e questo è stato molto positivo. Soprattutto, è il modo in cui lui lavora per il team che mi mancherà”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI FORMULA 1

paone_francesco[at]yahoo.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: La Presse

loading...