La Lega boccia l’ipotesi di Berlusconi per una maggioranza diversa

La Lega non condivide le aperture di Silvio Berlusconi all’ipotesi di una nuova maggioranza in Parlamento, con Forza Italia dentro. “La via maestra sono le elezioni. Mandare a casa un governo che blocca tutto è vitale per il futuro dell’Italia”, dicono fonti della Lega all’AGI commentando le parole di Silvio Berlusconi sulla disponibilità di Forza Italia alla ricerca di una nuova maggioranza in Parlamento. 

Inoltre, secondo le stesse fonti della Lega, “sul Mes la posizione di Forza Italia è contro l’interesse nazionale italiano”. 

In un’intervista a Repubblica, Silvio Berlusconi ha detto che Forza Italia potrebbe entrare al governo “con una nuova maggioranza”

L’ex premier ha premesso di non credere che “esistano le condizioni” per un governo d’unità nazionale e di non ritenere che “servirebbe all’Italia un governo con forze politiche antitetiche tra loro”, come FI e M5s. Tuttavia se “in questo Parlamento si creassero davvero le condizioni per una maggioranza diversa, più efficiente, più rappresentativa della reale volontà degli italiani, andrebbe verificata, naturalmente prima di tutto con i nostri alleati”, ha detto Berlusconi. 

Sul caso della sentenza di Cassazione Mediaset, Berlusconi ha osservato: “Questa volta non sono io a dirlo, è l’estensore di quella stessa sentenza, Spero che questo convinca anche chi, in buona fede, ha creduto impossibile che in seno all’ordine giudiziario accadessero davvero cose di questo tipo. Fare chiarezza su fatti così gravi penso vada nell’interesse della credibilità della stessa magistratura: molti magistrati sono persone serie e perbene che non meritano di essere accomunate con quel gruppo di loro colleghi che si sono prestati a operazioni politico-giudiziarie come quella condotta ai miei danni”. 

loading...