F1, Nico Rosberg accusa Sebastian Vettel: “Un evidente errore di valutazione, ne commette continuamente”

Un lunedì positivo per la Ferrari, dal punto di vista del morale. Il primo weekend iridato di F1 a Spielberg (Austria) ha regalato un secondo posto insperato per le effettive difficoltà della SF1000. Un riscontro dettato dalle disgrazie altrui e anche da un grande Charles Leclerc, capace di sfruttare alla perfezione tutto quello che la corsa gli ha concesso.

Al contrario, la prestazione del tedesco Sebastian Vettel non è stata positiva: il quattro volte campione del mondo è stato autore di un altro errore nel corso delle fasi concitate della gara, in lotta con lo spagnolo Carlos Sainz della McLaren. Il teutonico è andato in testacoda e di fatto la sua gara è stata priva di spunti. Il decimo posto finale, alle spalle anche dell’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi, lo evidenzia. Molto severo il giudizio di Nico Rosberg, ex pilota della Mercedes e campione del mondo nel 2016: “È stato un evidente errore di valutazione e ormai ne commette continuamente”, le parole del tedesco all’emittente RTL. Nico ha anche aggiunto: “Leclerc è riuscito a portare la Rossa al secondo posto, lui invece non va oltre il sesto o settimo come obiettivo possibile“.

Considerazioni molto critiche quelle di Rosberg, che mettono in luce la diversa prestazione dei due alfieri di Maranello, senza considerare però le oggettive criticità di una monoposto, nel caso di Seb, inguidabile.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

loading...