YouTube imita TikTok e presenta i minivideo Shorts

YouTube presenta Shorts, filmati di 5 secondi su cui montare una base musicale. Primo test in India, dove Tiktok è stata bandita

YouTube presenta Shorts, il suo clone di TikTok (immagine: YouTube)

Anche YouTube ha lanciato un prodotto che copia il formato  dei contenuti video multiclip verticali ideati da TikTok. Prendono il nome di YouTube Shorts e sono stati portati sul portale con la speranza di attirare quella fetta di pubblico che attualmente preferisce TikTok a YouTube.

Esattamente come è accaduto con le Stories, ideate da Snapchat e successivamente copiate da Instagram, Facebook e YouTube, lo stesso sta accadendo con il prodotto inventato dal predecessore di TikTok, Musically. Se su Instagram gli utenti hanno iniziato a conoscerli con il nome di Reels, su YouTube si presentano come Shorts.

Il prodotto è stato presentato in versione beta ad accesso anticipato in India dove verrà testato. Non è un caso che Big G abbia proprio scelto quel terreno di prova dato che il governo di Nuova Delhi è stato il primo a vietare l’uso della piattaforma della società cinese Bytedance.

Come funziona Shorts?

Grazie all’icona Crea che verrà aggiunta nell’app di YouTube, gli utenti potranno accedere direttamente al nuovo prodotto di YouTube. Shorts permetterà di realizzare dei video di 15 secondi che potranno essere montati assieme su una base musicale. Un portavoce ha puntualizzato a The Verge che lo strumento ha attualmente a disposizione “100mila tracce e stiamo collaborando con artisti musicali, etichette ed editori per rendere disponibile più contenuto per continuare ad espandere il nostro catalogo

Lo strumento di cattura video permetterà agli utenti di agire sulla velocità di riproduzione, di sfruttare un timer per registrare le proprie clip e di sfruttare una telecamera multisegmento per poter montare assieme più video. Tutto esattamente come accade per i TikTok e i Reels con qualche cambiamento nel layout.

Come le Storie di YouTube, anche gli Shorts appariranno nella home page del portale in una sezione a loro dedicata dove gli utenti vedranno comparire i microvideo caricati dai canali che seguono.

C’è molto altro in arrivo”, scrive Chris Jaffe, vice presidente del Product Management di YouTube nel blogpost di presentazione del prodotto: “Nelle prossime settimane e mesi continueremo a implementare altri strumenti di creazione e modi più semplici per guardare brevi video su YouTube mentre ascoltiamo i feedback degli utenti”.

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

loading...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.