Skriniar pronto all’addio. Conte vuole Smalling per la sua Inter

Skriniar dice sì al Tottenham. Ora palla alle due società

Milan Skriniar sembrava un predestinato alla fascia di capitano dell’Inter. L’ultima stagione e i problemi nella difesa a tre però, hanno cambiato il destino e ora il difensore è pronto all’addio ai nerazzurri.

La difesa dell’Inter contro la Fiorentina ha ballato, e non poco. Tre le reti realizzate dalla squadra di Iachini che, con un Ribery in grande spolvero, ha tagliato a fette la retroguardia nerazzurra. Nel frattempo, prosegue la trattativa col Tottenham per la cessione di Milan Skriniar, sabato in panchina per tutti i 90 minuti. Nel caso in cui lo slovacco dovesse essere ceduto, così come Ranocchia al Genoa, la società di Suning dovrà necessariamente andare all’assalto di un centrale per rinforzare la difesa. Allo stato attuale, due sono i nomi in auge: quello di Chris Smalling, in uscita dal Manchester United e sempre nel mirino anche della Roma, e quello di Nikola Milenkovic, avversario in campo nella scorsa giornata di campionato, autore di una prestazione superba.

La società presieduta da Rocco Commisso chiede non meno di 40 milioni di euro, senza contropartite tecniche, per il roccioso difensore serbo. Di contro, lo United per Smalling continua a non scendere dalla richiesta di 20 milioni. Nonostante questo, come riportato da “Calciomercato.it” , l’Inter sarebbe più propensa ad investire su Milenkovic, vista la giovane età e gli ampi margini di miglioramento. Antonio Conte, però, vorrebbe aggiungere ancora più esperienza alla sua rosa con il 31enne calciatore inglese. Vedremo chi la spunterà, sempre che la cessione di Skriniar al Tottenham si concretizzi.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Rai, Venerato: “Per Milik aspettiamo fino al 5 ottobre, il Napoli non deve rimpiazzarlo”

Infortunio Insigne: ecco i tempi di recupero

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Coronavirus: Francia, 11.123 nuovi casi in 24 ore

loading...