Perché su Twitter per fare un retweet ora devi cliccare “Citazione”

Il sistema punta a scoraggiare gli utenti che ritwittano senza sosta per limitare la circolazione di fake news in vista delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti

(Photo Illustration by Rafael Henrique/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)

Twitter cambia temporaneamente la meccanica del retweet in vista delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Adesso qui vuole condividere con i suoi un post altrui dovrà compiere un passaggio in più.

I semplici retweet sono stati temporaneamente sospesi lasciando spazio al retweet con commento, che mostra il tweet originale come citazione. Con questo ostacolo il social network vuole indurre gli iscritti a riflettere prima di cliccare invio. La nuova modalità è attiva sia da mobile sia sulla versione desktop.

Ovviamente l’inserimento di un proprio commento non è obbligatorio. L’utente può comunque condividere il tweet senza scrivere nulla. Questa impostazione non sarà permanente ma durerà fino al 3 novembre, giorno delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. La mossa punta ad abbassare i toni e a ridurre la circolazione di fake news durante la campagna elettorale americana, tuttavia la piattaforma ha pensato di estenderla a livello globale.

Molti utenti si sono già lamentati della presenza del passaggio in più, a dimostrazione che Twitter potrebbe aver trovato effettivamente un metodo efficace per scoraggiare il retweet selvaggio. Oltre alla modifica del retweet, Twitter ha temporaneamente eliminato anche la comparsa nel proprio feed delle raccomandazioni Ritwittato da o Piace a.

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

loading...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.