Il discorso di Chiara Ferragni sulle donne: “Società maschilista e patriarcale”

Chiara Ferragni è intervenuta su Instagram per fare un discorso importante ai suoi follower. L’influencer più famosa del web, in attesa della sua seconda figlia, ha postato un lungo video sul suo profilo dal titolo “Essere donna nel 2020“, per affrontare la tematica del maschilismo e della violenza di genere. “Questo è il momento di incaz**arsi per queste cose, di prendere posizione e di cambiare”, ha detto chiarendo la sua linea. Un discorso che ha fatto discutere e che ha trovato consensi, ma anche giudizi negativi nel polverone sollevato su Twitter.

Chiara Ferragni contro il maschilismo

L’influencer, con tanto di appunti sotto mano, ha sollevato la questione del maschilismo e della violenza di genere e si è detta determinata a combattere una battaglia per una società migliore. “Ho sentito i pareri di diverse persone su alcuni fatti di cronaca successi nel nostro parere e da donna mi sentivo di dire la mia per provare a cambiare un minimo la nostra prospettiva”, inizia così davanti all’obbiettivo del suo smartphone. “Il problema secondo me è che la nostra società è ancora molto maschilista e patriarcale, dove le donne vengono giudicate in maniere differenti”, ha spiegato. “Ma questo giudizio non deriva soltanto dagli uomini, ma spesso anche dalle donne stesse che sono sempre pronte ad accusarsi a vicenda”.

Il ruolo dei media

Chiara Ferragni ha continuato sottolineando il ruolo che i media avrebbero nel far sì che il maschilismo entri a far parte dell’immaginario collettivo. “Soprattutto se si parla di omicidi, i media mettono spesso l’accento su dei dettagli irrilevanti, che sembrano dare delle false scuse ai comportamenti maschili”, spiega:

Per esempio si dice che lui era geloso o che lei gli aveva fatto le corna. Questo fa pensare che anche la donna abbia un ruolo e che la violenza passi in secondo piano o che sia in parte giustificata. Si sposta la colpa dall’aggressore alla vittima con delle frasi del tipo ‘come eri vestita’, ‘era ubriaca’.

Chiara Ferragni contro lo ‘slut-shaming’

L’influencer ha tirato in ballo fenomeni come il revenge porn, o lo slut-shaming, un termine nato per definire l’atto della società di far sentire una donna colpevole per determinati comportamenti, abitudini o desideri sessuali diversi dall’ideale femminile. “Donne che vengono isolate, attaccate, stigmatizzate”. Il suo obiettivo è sensibilizzare sull’argomento per poter arrivare ad una svolta:

Questo è il momento di incazzarsi per queste cose, di prendere posizione e di cambiare. questa è una battaglia che dobbiamo vivere e combattere tutti noi insieme. Spero che questo mio pensiero venga accolto e aiuti anche tutti voi a a capire gli piccoli errori di giudizio che tutti facciamo nel quotidiano e cercare di cambiare le cose per costruire una società migliore per tutti noi e per tutte noi. Adesso è proprio il momento.

loading...