Covid: Hancock si difende da accuse, mai mentito a Johnson

(ANSA) – ROMA, 10 GIU – Il ministro della Salute britannico
Matt Hancock si è difeso oggi davanti ai parlamentari britannici
dalle accuse dell’ex consigliere del premier Boris Johnson,
Dominic Cummings, riguardo alla gestione della pandemia di
Covid.
    Innanzitutto Hancock ha detto chiaramente di non aver mai “mentito” al primo ministro sulle case di cura o su nessun altro
argomento, come invece gli imputava Cummings. Quante alle
migliaia di vittime di coronavirus nei centri per anziani il
ministro ha confessato che gli “pesano molto. E lo faranno
sempre”. “Abbiamo provato a creare un “anello protettivo”
attorno alle case di cura, ma “eravamo limitati” dalla mancanza
di dati, come una lista di tutti i centri nel Regno Unito.
    Il ministro ha anche detto di “non aveva idea” del motivo per
cui l’ex consigliere di Johnson ce l’avesse con lui e che il
governo “ha lavorato meglio negli ultimi sei mesi” da quando se
ne è andato. (ANSA).
   

loading...