Eni: Nigeria; Procura Brescia perquisisce computer pm Milano

(ANSA) – MILANO, 10 GIU – La Procura di Brescia, nell’ambito
dell’indagine in cui sono indagati il procuratore aggiunto di
Milano Fabio De Pasquale e il pm Sergio Spadaro, lunedì scorso
ha disposto una perquisizione informatica per sequestrare le
mail che i due magistrati si sono scambiati. Il decreto riguarda
in particolare il materiale raccolto dal pm sempre di Milano
Paolo Storari e che avrebbe dimostrato la falsità delle prove
portate dall’ex manager di Eni Vincenzo Armanna.
    Materiale a loro inviato ma che i due pm non avrebbero messo
a disposizione delle difese e del Tribunale nel processo sul
blocco Opl245 che ha visto assolti tutti gli imputati. (ANSA).
   

loading...