Il Sindaco: “Nostre donne impegnate a fare i pomp…”. Poi chiarisce l’equivoco

Cateno De Luca - FirstRadioWeb

La frase del sindaco di Messina potrebbe suscitare imbarazzo. Poi spiega: i “pompini” sono biscotti pasquali siciliani.

“Se di buoni pompini vuoi usufruire a San Fratello devi venire!” scrive in un post sulla propria pagina Facebook Cateno de Luca, sindaco di Messina.

Nessun refuso, si tratta, ovviamente, di un equivoco. Il significato nella lingua italiana, noto a tutti, della parola “pompini” non ha bisogno certo di spiegazioni, ma nel dialetto siciliano di San Fratello il termine indica ben altro. È lo stesso sindaco De Luca a sciogliere l’ambiguità, spiegando: “I pompini sono dei biscotti tipici con l’uovo sodo che si fanno nel periodo di quaresima“.

Ma come è nato il post del sindaco? In realtà, il primo cittadino ha voluto condividere un un simpatico equivoco con i suoi concittadini. Cateno De Luca ha infatti riportato il dialogo avvenuto tra lui e il sindaco di San Fratello, comune della costa nord della Sicilia, a circa 125 chilometri da Messina.

Se di buoni pompini vuoi usufruire a San Fratello devi venire! Sindaco Metropolitano per ora le nostre donne sono impegnate a fare pompini: così ha esclamato il mio collega sindaco di San Fratello! Vuoi vedere come si fanno i pompini? Aggiunge ancora il mio collega sindaco …” questo l’esordio del post di Cateno De Luca.

Ed io mentre volevo sprofondare rispondo: collega veramente siamo di passaggio magari sarà per un’ altra volta… Allora te li faccio assaggiare al Palazzo Municipale come finiamo la riunione insiste ancora il mio collega…“. Poi la spiegazione: “I pompini sono dei biscotti tipici con l’uovo sodo che si fanno nel periodo di quaresima. Deriva da pompa cioè dal fare una grande cosa da cui anche pompa magna. Vi invito a venire qui ed assaporare i pompini di San Fratello! Grazie per tutti i pompini che mi avete regalato!“.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook