F1, Max Verstappen attacca le Ferrari: “Quando smetti di barare si hanno questi risultati”. Polemica sulle power unit

La Ferrari ha concluso mestamente il GP degli USA 2019, le Rosse sono state poco più che una semplice comparsa ad Austin: quarto posto di Charles Leclerc dopo un disastroso stint sulle gomme medie, ritiro di Sebastian Vettel nel corso dell’ottavo giro a causa di un cedimento strutturale della sospensione posteriore destra mentre si trovava in settima posizione. Le vetture della Scuderia di Maranello non sono mai state in gara, hanno assistito da lontano allo show delle Mercedes che erano decisamente più performanti e che hanno infilato la doppietta con Valtteri Bottas e Lewis Hamilton.

Nelle ultime settimana c’è stata tanta polemica riguardo alla regolarità delle power unit della Ferrari, la Red Bull non era convinto della bontà dei propulsori del Cavallino Rampante e ha chiesto alla FIA di verificare. La Federazione Internazionale ha emesso una direttiva e Max Verstappen, oggi terzo al volante della monoposto della scuderia austriaca, ha visto un collegamento tra questa novità regolamentari e lo scarso rendimento delle Rosse. L’olandese ne ha parlato ai microfoni di Ziggo Sport: “Questo è ciò che accade quando smetti di barare. Ora sono stati esaminati molto attentamente questi aspetti, ma dobbiamo continuare a tenere d’occhio la situazione“.


Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Loading…
Loading…

Foto: Lapresse

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook