Le favole che raccontano la Sma arrivano anche in modalità podcast

Approdano anche sulle piattaforme Spotify, Apple Podcast e Google Podcast le storie create da Jacopo Casiraghi, concepite per accompagnare le famiglie che vivono vicino la realtà della patologia ma anche per sensibilizzare sul tema l’opinione pubblica

The post Le favole che raccontano la Sma arrivano anche in modalità podcast appeared first on Wired.

Approdano anche sulle piattaforme Spotify, Apple Podcast e Google Podcast le storie create da Jacopo Casiraghi, concepite per accompagnare le famiglie che vivono vicino la realtà della patologia ma anche per sensibilizzare sul tema l’opinione pubblica

Per tantissime famiglie, l’atrofia muscolare spinale (SMA) è una realtà complessa da fronteggiare ogni giorno: la patologia neuromuscolare che determina un’atrofia progressiva si presenta in diverse varianti, quattro, correlate all’età in cui la malattia si manifesta e alla stessa gravità dei sintomi. E se si eccettua la variante che fa il suo esordio nella vita adulta, tutte le altre investono il quotidiano di persone giovanissime (la Sma di tipo1, la forma più grave, si palesa prima dei sei mesi d’età). E quindi, il tema di spiegare la malattia, e accompagnare i figli in un percorso anche in relazione all’aspettativa di vita, diventa ancora più centrale.

Per proporre un’alternativa di racconto, sulla falsariga della favola, Jacopo Casiraghi, responsabile del Servizio di psicologia del Centro Clinico NeMO di Milano, ha ideato e scritto dodici storie che fanno parte della serie “Lupo racconta la Sma”. Dopo l’esordio in formato libro, ed e-book, Lupo racconta la Sma approda anche in versione podcast, assecondando il successo di un format, quello voice, in decisa ascesa. Le favole rappresentano un genere per eccellenza capace di coniugare l’intrattenimento con una morale più profonda, meglio se comunicata da personaggi altri rispetto al mondo umano. E così, anche nel caso di Lupo racconta la Sma, la parola passa alle piccole e grandi creature del bosco. In ogni favola che si rispetti, come hanno avuto modo di imparare gli adulti che sono stati bambini, c’è sempre una componente di dolore e di trauma. E, dato il tema, non fanno eccezione le favole di Casiraghi, che vogliono però essere anche terapeutiche per dimostrare che è possibile leggere diversamente le difficoltà connesse alla malattia. Genitori e figli potranno rispecchiarsi ad esempio nella favola che vede protagonista una famiglia di leprotti che scopre che l’ultimo nato ha i muscoli deboli come un budino, una condizione che non si può cambiare, neanche con la “magia”. Tuttavia, il piccolo troverà il suo modo di esplorare il mondo e sentirne la bellezza. In un’altra storia, invece, dal titolo La stazione in cima alla salute, i vari personaggi si confrontano con l’importanza di stare in forma e vivere le stagioni del cambiamento.

Le favole di Casiraghi si ascoltano sul sito care.togetherinsma.it e sulle piattaforme di Spotify, Apple Podcast e Google Podcast (si articolano in quattordici appuntamenti). Ancora una volta, come conferma Lupo Racconta la Sma, una narrazione diversa sulla malattia è possibile, soprattutto pensando a un target più delicato di altri, come quello rappresentato da bambini e adolescenti. Il digitale, quindi il podcast o l’e-book, è una chiave per usufruire dei contenuti in maniera più semplice e, soprattutto, multi-supporto. A narrare le avventure dei personaggi del bosco, un doppiatore riconosciuto e amato dal grande pubblico, come Luca Ward, e il collega Nicolas Vaporidis.

A supportare il progetto editoriale, che punta anche a sensibilizzare l’opinione pubblica, Biogen Italia: secondo l’amministratore delegato Giuseppe Banfi, sintetizza l’impegno a voler “sostenere le persone che convivono con l’atrofia muscolare spinale, al di là delle terapie che rendiamo disponibili e attraverso strumenti divulgativi che possano raggiungere il più ampio pubblico possibile”.

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

×

Iscriviti alla nostra pagina Facebook