Sconcerti: “E’ lo Scudetto di nessuno, ha vinto la meno incompleta”

Sconcerti

Sconcerti su Immobile:  è sottovalutato perché non ha mai avuto una ribalta internazionale. Quando va in Nazionale, non è dentro la sua squadra, perché è una punta atipica, ha bisogno di girare a modo suo

A commentare l’ultimo turno di campionato è stato a TMW Radio, durante Maracanà, il direttore Mario Sconcerti. Queste le sue parole:

Centrocampo della Juve che ha realizzato meno gol rispetto agli anni precedenti:

“C’era Pjanic che poteva fare qualcosa di più. Uno che segnava abbastanza era Khedira, poi giocatori che sapessero segnare non c’erano. E’ una squadra che demanda ad altri questo compito”.

Di questo Scudetto, che cosa si può raccontare?

“E’ il nono e non si può pretendere che non sia come il primo o il secondo. Era una squadra mal assortita, che fosse di Sarri o meno. Di questo campionato però si ricorderà il lockdown e che non ci sia stata nessuna squadra adatta a vincere il campionato. E’ stato il campionato di nessuno, ha vinto la migliore, che è stata la meno incompleta”.

Chi deve avere un rammarico in più tra le inseguitrici?

“Chi ha da recriminare di più è la Lazio, è stata interrotta dalla pandemia una grande rincorsa. Sono state rinviate le Coppe e questo ha avvantaggiato le altri, perché la Lazio non doveva farle. Le cinque sostituzioni e il rinvio delle partite internazionali hanno inciso, poi il ko alla ripartenza a Bergamo ha inciso ancor di più. L’Inter è cresciuta. Se farà una buona campagna acquisti, sarà una seria candidata allo Scudetto”.

Immobile può vincere la Scarpa d’Oro e superare il record di Higuain?

“E’ sottovalutato perché non ha mai avuto una ribalta internazionale. Quando va in Nazionale, non è dentro la sua squadra, perché è una punta atipica, ha bisogno di girare a modo suo. Ha bisogno che la squadra ruoti per lui, è un solitario. Per diventare quello che merita ha bisogno del successo internazionale”.

Allegri ancora libero?

“L’ho sentito poco tempo fa e mi ha detto che è così ma mi sembra strano a questo punto della stagione. Mentre è libero un tecnico che piace molto a Ronaldo, Pochettino”.

Sarri, il futuro dipende dalla Champions?

“Dipende da come perdi in Champions. Se va ai quarti, avrà una sfida importante a Real o City. Se fosse eliminata, non ci sarebbe niente di male. ma avresti discretamente fallito la stagione”. Conclude Sconcerti.

Sconcerti

loading...

About Vincenzo Vitiello

Giornalista

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.