Come cambia la bolletta dell’energia per le piccole imprese

Finito il mercato tutelato per le pmi. Fino a giugno si entra nella fase delle tutele graduali. Come cambia il mercato dell’elettricità e dell’energia

bolletta luce
(Foto: Getty Images)

La bolletta energetica si incammina verso l’inizio definitivo del mercato libero: per le piccole imprese si avvicinano le scadenze per decidere il fornitore di elettricità. Senza operare tale scelta il servizio non sarà mai sospeso, ma l’utenza verrà assegnata dall’1 luglio 2021 a un operatore selezionato attraverso aste territoriali.

Il mercato tutelato è finito l’1 gennaio 2021 sia per le piccole imprese (con 10-50 dipendenti o fatturato annuo di 2-10 milioni di euro), che per le micro-imprese titolari di punto prelievo superiore a 15 kilowatt (kW). Quelle che non sono ancora passate al mercato libero sono entrate automaticamente nel servizio a “tutele graduali”, che fino al 30 giugno verrà erogato dal medesimo fornitore con il quale l’utenza è attiva. Una fase “provvisoria” a condizioni contrattuali diverse, le stesse della cosiddetta offerta Placet, e un prezzo sostanzialmente invariato se non per la parte di “spesa energia”. Questa continuerà a riflettere le variazioni del mercato all’ingrosso, ma sarà basato sui valori del Prezzo unico nazionale (Pun), il prezzo di riferimento dell’energia elettrica in Italia acquistata alla borsa elettrica.

A partire da luglio il servizio a tutele graduali passerà in mano agli esercenti selezionati dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera), attraverso appositi concorsi (che si ripeteranno ogni tre anni). In questo caso il prezzo sarà basato anche sulle condizioni definite in sede d’asta territoriale. Il passaggio verrà notificato da una comunicazione dell’operatore entrante al cliente.

Per i clienti domestici e per tutte le altre micro-imprese (potenza impegnata inferiore a 15 kW) il servizio di mercato tutelato proseguirà invece fino al 31 dicembre 2021. Per tutti l’Arera ha messo a disposizione il portale offerte, dove famiglie e imprese possono confrontare e scegliere in modo immediato, chiaro e gratuito le offerte di elettricità e gas naturale, selezionando l’offerta ritenuta più adatta alle proprie esigenze in regime, appunto, di mercato libero.

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

loading...