DuckDuckGo dirotta in automatico le ricerche su siti https

Il motore di ricerca DuckDuckgo inserisce una nuova funzione che indirizza in autonomia le ricerche online su siti con protocolli sicuri

duckduckgo

Il motore di ricerca DuckDuckGo sta rilasciando una nuova funzione chiamata Smarter Encryption per indirizzare in maniera sicura i suoi utenti verso siti internet crittografati con il protocollo https. Smarter Encryption combina le capacità di ricerca tramite crowdsourcing e il blocco dei tracker con un nuovo strumento che monitori la crittografia dei siti visitabili.

Sebbene il protocollo https sia ampiamente usato nel web, ci sono ancora tantissimi siti che non proteggono i propri visitatori usando ancora il protocollo http. Quella “s” in più indica la sicurezza che contraddistingue il protocollo Https dal classico Http.

“Penso che le persone tendano a pensare che non sia un problema perché molti siti ti reindirizzano automaticamente a una versione crittografata ora, anche se molti siti non lo fanno ancora”, afferma a Wired Us Gabriel Weinberg, fondatore e amministratore delegato di DuckDuckGo: “Volevamo offrire alle persone una soluzione per la privacy più completa, indipendentemente da dove ti porti internet”.

La nuova funzione, piuttosto che riempire un elenco di siti aggiornabili manualmente, lo compila in automatico usando le stesse intelligenze di scansione web che adopera per effettuare le ricerche in maniera privata. Così facendo i crawler del motore di ricerca quando registrano che un sito supporta il protocollo https, lo impostano come predefinito anche per tutti i visitatori che al momento non stanno effettuando la ricerca, in modo che in futuro quel sito sia la destinazione principale poiché ritenuto più sicuro.

In questo modo Smarter Encryption aggiornerà sempre più connessioni nel tempo, per proteggere il più possibile i dati di navigazione da occhi indiscreti. Sebbene con DuckDuckGo un utente possa ancora accedere a siti con il protocollo http, Weinberg afferma che tale comportamento violerebbe la politica sulla privacy della compagnia.

Smarter Encryption è disponibile sul browser mobile di DuckDuckGo per Android e iOS e tramite l’estensione del browser desktop dell’azienda per Firefox e Chrome. DuckDuckGo è anche open source per l’approvvigionamento del codice dietro la funzionalità, in modo che anche altri siti e piattaforme possano adottarlo, cosa che Pinterest ha già fatto.

Leggi anche

Potrebbe interessarti anche

loading...

Lascia un commento