Giallo rafforzato, le prime aperture dal 26 aprile

Prima di tutto la scuola e le attività all’aperto. Non si riparte a maggio, ma il 26 aprile. Nelle zone gialle e arancioni la scuola torna tutta in presenza. In zona rossa si va in classe fino alla terza media. Il premier Draghi e il ministro della Salute Speranza hanno illustrato le novità. «Abbiamo preso un rischio ragionato, i dati migliorano» ha detto il presidente del Consiglio sottolineando il fatto che vanno rispettate le norme fondamentali.

I DATI

I dati sono ovunque in miglioramento. L’Rt nazione scende a 0,85 rispetto allo 0,92 della scorsa settimana. È a 179 per 100mila abitanti l’incidenza nazionale. Solo sette Regioni hanno un Rt superiore a 1. Undici regioni e le province autonome di Trento e Bolzano hanno dati da zona gialla che però non è contemplata dal decreto in vigore fino alla 26 aprile.

Il dato che continua a preoccupare è quello che viene dagli ospedali. Ci sono ancora 14 Regioni con un tasso di occupazione sopra la media di terapia intensiva e aree mediche dedicate al Covid.

I dati usati per stabilire quali regioni sono in fascia gialla sono quelli del monitoraggio del 23 aprile. Le ordinanze del ministro della Salute Roberto Speranza entrano in vigore il 26 aprile.

ALL’APERTO

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia», ha detto Draghi spiegando l’anticipazione della zona gialla sia stata anticipata al 26 aprile e come si sia deciso di dare precedenza alle attività all’aperto, «anche la ristorazione a pranzo a cena». Sempre nelle regioni gialle.

RISTORANTI

Le Regioni hanno presentato le loro proposte. Per i ristoranti il piano prevede apertura a pranzo e a cena (per questo dovrebbe essere posticipato alla mezzanotte il coprifuoco) con prenotazione obbligatoria in base alle dimensioni del locale anche in zona rossa. Ci sarà la misurazione della temperatura all’ingresso e il divieto di assembramento davanti ai locali. Almeno 2 metri di separazione tra i tavoli all’interno e un metro all’aperto, due metri tra le persone per le consumazioni al banco. Nei bar si potrebbe giocare a carte.

Il governo sembra più orientato alla gradualità con aperture a cena solo da metà maggio. Sempre e solo in fascia gialla. Solo quattro le persone per tavolo se non sono conviventi. Nulla nelle regioni rosse e arancioni.

SPOSTAMENTI

«Saranno consentiti gli spostamenti tra le regioni gialle e con un certificato si potrà andare anche nelle regioni arancioni e rosse» ha detto il premier. Resta il coprifuoco alle 22.

SPETTACOLI

Cinema e teatri possono riaprire all’aperto il 26 aprile. Possono aprire anche all’interno, ma con limitazioni di capienza. Per i cinema distanziamento di un metro con mascherina e due senza. Per i concerti distanza di un metro fra i musicisti che aumenta per gli strumenti a fiato e il direttore. Distanza per il teatro anche dietro le quinte. Il ministro della cultura Franceschini ha chiesto di aumentare il numero dei posti a sedere: fino a 500 al chiuso e fino a 1000 all’aperto.

SPORT

Dal 26 aprile dovrebbero essere consentiti gli sport all’aperto. Gli stabilimenti balneari e le piscine all’aperto dovrebbero riaprire il 15 maggio. Dal primo giugno via libera al chiuso anche alle palestre. L’ingresso sarebbe su prenotazione. Obbligatorio il distanziamento durante l’attività e negli spogliatoi. Le macchine devono essere disinfettate dopo ogni uso. Per le piscine servono 7mq di spazio a persona. Prima di entrare in vasca è obbligatoria la doccia con sapone. Vietata la possibilità di fare la doccia negli spogliatoi. Per le piscine lo spazio deve essere di 10 metri quadrati a persona.

FIERE

Dovrebbero essere possibili dal primo luglio.

I CAMBI DI COLORE DELLE REGIONI

Solo tre regioni in zona rossa dopo la Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute. C’è anche un solo passaggio di colore. La Campania da rossa diventa arancione perché migliora il suo Rt e 238 casi per 100mila abitanti a settimana, quindi sotto la soglia di 250. Saluta Sicilia, Valle d’Aosta e Sardegna che restano in rosso. Tutto il resto è in arancione.

 

loading...