Biden ha revocato il divieto di Trump su TikTok

Il presidente americano ha sostituito gli ordini esecutivi di Trump, ma l’attenzione sulla Cina e sulle sue operazioni negli Usa resta alta

Biden divieto TikTok
(foto: Jim Watson/Afp via Getty Images)

Il presidente americano Joe Biden mercoledì ha revocato e sostituito gli ordini con cui Donald Trump ha cercato nel corso della sua amministrazione di vietare l’utilizzo negli Stati Uniti di app straniere come TikTok, WeChat e altre legate alla comunicazione e alla finanza. Questi ordini – che tra le altre cose avrebbero impedito alle app di figurare sugli store – erano poi stati bloccati in tribunale.

Queste applicazioni, secondo l’amministrazione Trump, minacciavano la sicurezza nazionale, fornendo dati sensibili di cittadini americani al governo cinese. Un’accusa che WeChat e Tik Tok – che solo negli Stati Uniti è usato da 100 milioni di persone – hanno sempre negato. La partita del governo americano nei confronti della Cina su questo tema non è però  finita.

Il nuovo presidente Usa ha deciso di sostituire i tre ordini esecutivi firmati da Trump per vietare l’uso di questi social con nuove linee guida più generali. L’ordine di Biden istituirà un nuovo quadro per determinare i rischi per la sicurezza nazionale delle transazioni che coinvolgono app collegate ai governi o alle forze armate di paesi stranieri, come la Cina.

Sarà il dipartimento del Commercio quello deputato a formulare le raccomandazioni necessarie affinché gli Usa si tutelino contro ogni possibile danno derivante dalla vendita, dal trasferimento o dall’accesso ai dati personali, genetici o sulla salute dei consumatori statunitensi, tramite app appartenenti a paesi stranieri.

Tuttavia, TikTok non è ancora fuori pericolo. Secondo quanto riporta The Verge che cita un alto funzionario dell’amministrazione Biden, quest’ordine non riguarda le azioni e le indagini intraprese dalla Commissione sugli investimenti stranieri negli Stati Uniti (Cfius). Sotto l’amministrazione Trump, questo organo aveva fissato diverse scadenze per app come TikTok per liberarsi dal suo proprietario cinese ByteDance. Oracle, negli scorsi mesi, ha trattato per un lungo periodo l’acquisizione di TikTok sebbene l’accordo non sia mai andato a buon fine. Il funzionario dell’amministrazione Biden ha confermato che l’azione del Cfius per ora sia ancora in corso.

L’ordine di mercoledì è solo l’ultima mossa dell’amministrazione Biden per affrontare le sfide poste dalla Cina. La scorsa settimana, Biden ha firmato un ordine separato che vietava agli americani di investire in altre 59 società cinesi con presunti legami con l’esercito cinese.

Leggi anche

loading...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.